Fabbrica infissi in PVC

Riqualificazione energetica, come funziona la detrazione fiscale del 65%

Ci siamo! Se stavi aspettando il momento giusto per dare il via alla ristrutturazione della tua casa, questo è più che giusto: direi proprio perfetto. Sai perché? Perché dal 1° luglio 2013 e fino al 31 dicembre 2013 puoi usufruire della detrazione fiscale del 65% prevista per gli interventi atti alla riqualificazione energetica, compresa la sostituzione dei tuoi vecchi infissi con infissi in PVC.


Un’ottima notizia, non trovi? Bene, adesso però vediamo assieme tutto ciò che c’è da sapere per poter approfittare di questa ghiotta occasione.

 

Quali interventi ti danno diritto alla detrazione?

Detrazione fiscale lavori in casaTi sei fatto prendere dall’entusiasmo? Ottimo, questo è lo spirito giusto prima di iniziare i lavori. Bisogna però fare alcune precisazioni per capire quali sono gli interventi che ti danno diritto alla detrazione del 65% e quali no.
 
Non potrai richiederla se devi rifare gli impianti di riscaldamento con pompe di calore ad alta efficienza, né per la sostituzione del tuo scaldabagno. Sono escluse anche le pompe di calore geotermiche. Cos’è quel muso lungo? La buona notizia è che per questi lavori puoi approfittare degli incentivi del Conto Termico, presentando la tua domanda entro il 1° agosto 2013.
 
Gli interventi che ti permetteranno di avere accesso alla vantaggiosa detrazione del 65%, invece, sono questi:
  • Lavori su strutture opache e infissi: puoi sostituire le tue finestre con nuovi infissi in PVC, ottimizzati per l’isolamento termico e il risparmio energetico;
  • Riqualificazione globale su edifici esistenti, cioè accatastati o con procedura in corso;
  • Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con sistemi corredati di caldaie a condensazione;
  • Installazione di pannelli solari: potrai produrre autonomamente acqua calda per uso domestico e sanitario.
Per gli interventi riguardanti l’involucro dell’edificio, quindi le strutture opache e gli infissi, e i pannelli solari, puoi richiedere la detrazione del 65% su un importo massimo di 60.000 euro, fermo restando che il costo totale del lavoro non superi i 92.307,69 euro.

 

Cosa fare per poter accedere alla detrazione?

Ricorda: è necessario pagare tutti i fornitori a cui ti rivolgerai tramite bonifico bancario o postale. Devi indicare:
  • la causale;
  • il codice fiscale di chi richiede la detrazione;
  • il codice fiscale o la partita IVA dell’intestatario del bonifico.
La documentazione necessaria, reperibile sul sito dell’ENEA (l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile), deve essere inviata all’ente entro i 90 giorni che seguiranno la fine dei lavori. Di seguito, puoi vedere i documenti di cui hai bisogno per far valutare la tua domanda:
  • attestato di qualificazione energetica;
  • scheda descrittiva degli interventi realizzati;
  • asseverazione di un tecnico abilitato.
Insomma, dovrai occuparti di un po’ di faccende burocratiche, quindi organizzati per tempo e stila una bella check-list delle cose da fare.
 
Un’ultima informazione: la detrazione del 65% sarà ripartita in 10 quote annuali.
 
Non ti resta che dare inizio ai lavori. E per un preventivo gratuito per i tuoi nuovi infissi in PVC a Palermo e provincia, contatta SB Porte e Finestre.

Testimonianze dei clienti

Media voti di 4.9 stelle su 5 avendo ricevuto 27 recensioni di 27 utenti visualizzabili qui.

Indirizzo

SB Porte e Finestre
Produzione infissi in PVC e Alluminio
Contrada San Biagio, Snc
90025 - Lercara Friddi - Palermo - IT
Telefono: 0918213903
Fax: 0918040201
E-mail: info@sbportefinestre.it