Detrazione infissi 2019

Scopri i dettagli di come usufruire della detrazione fiscale per gli infissi

?

Detrazione fiscale per gli infissi 2019: tutto dalla A alla Z

Se avete deciso di sostituire i vostri infissi, avrete sicuramente sentito parlare della detrazione fiscale.
In questo articolo troverete tutti i dettagli sul funzionamento della detrazione fiscale 2019. Leggendo tutto l’articolo, potrete capire quando, come e per quanto potete usufruirne, nonché le modalità di pagamento da seguire, i requisiti necessari per richiederla e la procedure completa per non sbagliare.

 

Che cos’è la detrazione fiscale?

Inserendo per esteso la dicitura di un sito del settore, “la detrazione è una spesa che il contribuente può sottrarre dall’imposta Irpef da pagare”.
In parole più semplici, la detrazione permette di usufruire di “sconti” che diminuiscono l’importo totale dell’Irpef su cui pagare le tasse.
Per il 2019, la detrazione fiscale per la sostituzione dei vostri infissi equivale al 50% del costo sostenuto.

 

 

Quali spese sostenute rientrano nel bonus della detrazione?

Tutti ciò che permette di avere un miglioramento termico della vostra casa rientra nella detrazione infissi 2019. In modo più specifico, rientrano nel bonus tutti gli elementi che seguono, inclusa anche la loro posa in opera:

  • infissi esterni (porte e finestre)
  • portoncini d’ingresso
  • persiane, avvolgibili, cassonetti e scuri, a condizione che la loro sostituzione avvenga insieme a quella degli infissi
  • zanzariere
  • tende da sole, a patto che il loro orientamento non sia ovviamente verso nord

Nell’eventualità di infissi a vetro già esistenti, anche la sostituzione dei vetri rientra tra le spese valide per la detrazione.

 

Per quanto tempo si usufruisce della detrazione?

L’importo totale del bonus infissi viene suddiviso in 10 anni, con dei rimborsi annuali di uguale importo.

Desiderate un esempio pratico?

Se, dopo le premesse fatte, avete ancora dei dubbi, potete leggere il seguente esempio pratico in soli 3 punti!
– Acquistate degli infissi per un importo totale di € 5.000
– La detrazione infissi 2019 è pari al 50%, quindi ammonta a € 2.500
– Lo Stato vi restituirà € 250 all’anno per 10 anni

 

La procedura da seguire per la detrazione infissi

Adesso che la cosa vi è più chiara, sicuramente vi interesserà capire come fare per usufruire del vostro bonus infissi. In breve dovete effettuare il pagamento e successivamente inviare la pratica ENEA. Per approfondire questi due passaggi, continuate a leggere.

Come dovete effettuare il pagamento

Per poter usufruire della detrazione fiscale, innanzitutto è indispensabile che effettuiate i vostri pagamenti con bonifico bancario o postale, in cui devono essere specificati:
la causale del versamento (legge 296/06 e successive modifiche, risparmio energetico)
il vostro codice fiscale (o di chi deve usufruire della detrazione)
il codice fiscale oppure il numero di partita IVA della ditta che ha effettuato la vendita

Come mandare le pratiche all’Enea

In seguito, e comunque entro 90 giorni dalla fattura di saldo, dovrete effettuare la pratica Enea tramite Internet. Nei passaggi successivi trovate i dettagli:
– Collegatevi al sito della Finanziaria Enea 2019 (https://ecobonus2019.enea.it/index.asp)
Registratevi al sito, scegliendo il vostro nome utente e la vostra password
– Inserite i dati richiesti, quali ad esempio i vostri dati anagrafici e quelli riguardanti l’edificio
– Inserite i valori richiesti, che vi sono stati comunicati dalla ditta venditrice nel momento in cui avete effettuate il contratto. Nello specifico, si tratta del prezzo degli infissi (IVA inclusa) e dei valori di trasmittanza termica sia dei vecchi che dei nuovi infissi.

FAQs detrazione fiscale infissi 2019: ovvero le domande più frequenti

domande detrazione infissi

In molti ci avete posto delle domande più specifiche in merito al bonus infissi. Anche se non ci occupiamo di fisco, abbiamo elencato le domande più frequenti che ci sono pervenute e le relative risposte, in modo da risparmiarvi tempo nello scioglimento dei vostri eventuali dubbi.

 

Chi può trarre beneficio delle detrazione fiscale?

In modo semplice, di seguito trovate l’elenco di coloro che possono usufruire del bonus serramenti:

  • proprietari o nudi proprietari
  • comodatari
  • conviventi
  • locatari
  • aventi diritto di godimento

Ho pagato la fattura di acconto nel 2019 ed effettuerò il saldo nel 2020. Come devo fare?

In linea di massima, potete fare due scelte:

  1. Effettuare la pratica ENEA nel 2019 e usufruire della detrazione fiscale 2019 solo per l’importo pagato nel 2019. Per il saldo che effettuerete nel 2020, dovrete istruire una nuova pratica e usufruire della detrazione fiscale 2020.
  2. Fare la pratica ENEA interamente nel 2020. Nel caso specifico, avrete diritto alla detrazione fiscale a partire dal 2021.

Chi deve fare le pratiche? Io o un tecnico?

Se si tratta di lavori effettuati in singole unità immobiliari, potete redarre la scheda anche voi stessi. Se vi sentite poco sicuri, potete comunque rivolgervi a un tecnico specializzato del settore, ad esempio un commercialista, un architetto o un geometra.
Nel caso in cui i lavori riguardano casi diversi dalla singola unità immobiliare, come ad esempio parti di un condominio, la pratica deve essere effettuata da un tecnico abilitato.

 

Posso usufruire della detrazione fiscale anche se non faccio interventi di ristrutturazione?

Certamente! Potete usufruire del vostro bonus infissi anche se non state facendo lavori di ristrutturazione.

 

Quando devo fare le pratiche ENEA?

Dovete effettuare le pratiche ENEA per gli interventi di risparmio energetico e per quelli di ristrutturazione edilizia, a patto che permettano di migliorare l’edificio interessato dal punto di vista termico.

 

Qual’è il limite massimo di spesa per usufruire della detrazione?

Il tetto massimo di spesa per usufruire del bonus non può superare gli € 96.000.

 

Se in futuro vendessi il mio appartamento, perderei il mio bonus infissi?

A meno che non facciate diversi accordi col futuro acquirente, la parte rimanente di bonus sarà trasferita a chi effettuerà l’acquisto. In caso di decesso, la detrazione passerebbe all’erede che abita nell’appartamento interessato o che vi trasferisca la sua residenza.

 

Al momento non posso cambiare i miei infissi. Se sostituisco soltanto i vetri, posso usufruire comunque della detrazione?

Come indicato nella nostra guida, anche la sostituzione dei vetri rientra nel bonus serramenti e quindi la risposta è affermativa.

 

In conclusione

Alla fine di questa lunga guida, siamo sicuri di avervi aiutato a eliminare i vostri dubbi sulla detrazione fiscale infissi 2019.
Se doveste avere in ogni caso ancora dubbi, potete contattarci e avremo il piacere di rispondervi appena ci sarà possibile.

Dicono di noi

Cosa dicono di noi

Media voti di 4.9 stelle su 5. Leggi tutte le recensioni